MENU

“Il Ravello Energy Festival: Esplorando Soluzioni per Affrontare la Crisi Energetica e il Caro Bolletta”

Il Ravello Energy Festival, organizzato da Stantup, azienda specializzata nei settori Business Process Outsourcing (BPO) e Information Technology (IT), ha posto al centro del dibattito la crisi energetica e i crescenti costi che stanno minacciando numerose aziende, complicando la vita dei consumatori. Questo evento di due giorni ha riunito i Ceo e i manager delle principali enertech italiane.

Giuseppe Dell’Acqua Brunone, CMO di Stantup e CEO di Revoluce, ha dichiarato: “Siamo qui a Ravello per discutere della crisi energetica e dei costi che mettono a rischio molte aziende, rendendo la vita dei consumatori sempre più complessa. Crediamo che stabilire un rapporto più stretto con il cliente finale sia la chiave per i fornitori di energia per uscire da questa situazione complessa. È evidente che le dinamiche legate ai prezzi non possono dipendere esclusivamente dagli operatori, ma un dialogo iniziale per capire come aiutare le famiglie a superare questa crisi dei prezzi è sicuramente un risultato che auspichiamo di ottenere”.

Il Dibattito: Cambiamenti Possibili Dagli Operatori e il Ruolo della Tecnologia

Il dibattito si è concentrato sulla possibilità di apportare cambiamenti partendo dagli operatori e su come la tecnologia possa essere d’aiuto sia per il consumatore finale che per gli stessi operatori. Dell’Acqua Brunone ha sottolineato l’importanza della consapevolezza dei consumi, indicando l’energia come un bene scarso e di lusso, e ha consigliato la riduzione dei consumi come soluzione fondamentale.

Misure per Ridurre i Consumi: Suggerimenti da Massimo Bello, CEO di Wekiwi

Massimo Bello, CEO di Wekiwi, ha aggiunto: “Pensiamo che debbano essere introdotte misure per ridurre i consumi. Una manovra indifferenziata come quella della riduzione dell’Iva ci trova perplessi perché, in questo modo, si consuma un po’ più di quanto necessario. Dovrebbero essere incentivati al massimo, con regole semplici, stabili e chiare, tutti gli interventi tecnologici che riducono i consumi”.

Un suggerimento emerso dal festival è l’utilizzo dei nuovi contatori a 2G, che consentono di monitorare il consumo quotidiano e offrono la possibilità di avere consapevolezza dei consumi giorno per giorno. Dal palco di Ravello è giunta la richiesta ai fornitori di energia di sforzarsi per fornire tali servizi ai propri clienti.

Mettere il Cliente al Centro: Obiettivo Chiave di Octopus Energy

Giorgio Tomassetti, CEO di Octopus Energy, ha concluso: “Dobbiamo mettere al centro il cliente, i suoi bisogni e renderlo capace di vivere il mondo dell’energia in modo sereno, comprendendo quello che consuma, quello che paga e aiutandolo a risparmiare sia a livello economico che di consumi. Grazie alle enertech, riusciremo ad utilizzare la tecnologia per semplificare questo settore, fornendo strumenti semplici e tecnologici alle persone per affrontare la transizione energetica”.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica il nostro whitepaper

Inizia da qui! Scegli il profilo più simile al tuo e scarica subito il PDF che ti abbiamo dedicato.

Parla con un nostro Tutor.

Inserisci nome, mail e telefono, entro poche ore ti contatterà la nostra Business Developer, Stefania Ferrara, per aiutarti ad avviare o far crescere il tuo business nell’energia!
Costruisci il tuo successo. Ora.

Inizia scaricando questo contenuto dedicato a te. I nostri consulenti ed il nostro team strategico ha lavorato per fornirti un report preciso e dettagliato.

Inserisci i tuoi dati e lo riceverai comodamente nella tua casella di posta.