MENU

“Il Utility Day 2022: Strategie per Affrontare l’Emergenza Energetica Attraverso Innovazione e Condivisione”

Nel panorama attuale, in cui l’informazione e la condivisione si configurano come le leve principali per superare qualsiasi crisi, un tema di rilevanza crescente coinvolge sia i cittadini comuni che le aziende: l’emergenza energetica.

Alla luce di questa problematica, dopo il notevole successo del Ravello Energy Festival e la partecipazione massiccia alla conventium Assium, oltre 600 utility manager provenienti da tutta Italia convergeranno a Milano il prossimo 24 novembre per partecipare al “Utility Day”.

Obiettivi dell’Utility Day: Trasformazione Culturale e Tecnologica nel Settore Energetico

Questo evento affronterà in modo approfondito il tema della trasformazione culturale, digitale e tecnologica nel settore energetico. Tra i relatori di spicco figurano Giuseppe Dell’Acqua Brunone, CEO di Revoluce e CMO di Stantup, e Alessio Dell’Acqua Brunone, CEO di Stantup.

Partecipazione di Giuseppe Dell’Acqua Brunone: Proposte e Criticità nel Settore

Dopo aver dialogato con colleghi e operatori nel campo dell’entertech energetica, Giuseppe Dell’Acqua Brunone parteciperà all’Utility Day per condividere proposte e criticità emerse, contribuendo a individuare un percorso ottimale per affrontare questa sfida. La consapevolezza dei consumatori si rivela cruciale, poiché solo attraverso essa è possibile intervenire sui consumi stessi, rendendoli più efficienti e sostenibili. Questa prospettiva rende gli eventi come il “Utility Day” interessanti anche per coloro che non sono esperti del settore.

 

“In concomitanza, ad esempio, con il Ravello Energy Festival, andando su Google Trend si nota un’impennata di ricerche sull’energia, il caro bollette e il risparmio”, spiega il manager.

 

Durante il “Utility Day 2022”, Giuseppe modererà la Tavola Rotonda incentrata su “Tecnologie innovative, nuovi modelli organizzativi e cultura aziendale per liberare il vero potenziale dei dati e del personale in azienda”, mentre Alessio parteciperà al Tavolo Interattivo dedicato ai “Benefici e limiti dell’RPA: what’s next?”.

“Ho sempre pensato che l’energia non fosse una commodity. – Prosegue Giuseppe Dell’Acqua Brunone – Quello che è commodity è il processo, cioè sono i processi sottostanti ai fornitori di energia, il dover gestire le misure, dover emettere le fatture, il dover incassare. Di fatto, è vero che siamo società di servizi, ma è il processo che c’è dentro che è uguale per tutti. 600 operatori che fanno tutti la stessa cosa in termini di processo e questo secondo me è quello che poi lega il “siamo tutti uguali” al “dobbiamo applicarci il marketing sopra” perché, se di fatto facciamo dei processi tutti alla stessa maniera, solo il marketing può differenziarci in qualche modo perché l’elettronica arriva poi è sempre lo stesso”.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica il nostro whitepaper

Inizia da qui! Scegli il profilo più simile al tuo e scarica subito il PDF che ti abbiamo dedicato.

Parla con un nostro Tutor.

Inserisci nome, mail e telefono, entro poche ore ti contatterà la nostra Business Developer, Stefania Ferrara, per aiutarti ad avviare o far crescere il tuo business nell’energia!
Costruisci il tuo successo. Ora.

Inizia scaricando questo contenuto dedicato a te. I nostri consulenti ed il nostro team strategico ha lavorato per fornirti un report preciso e dettagliato.

Inserisci i tuoi dati e lo riceverai comodamente nella tua casella di posta.